Puka Pukara

PerùPuka Pukara

Puka Pukara

Info Perù

Puka Pukara si trova poco più avanti di Tombomachay, ci si arriva a piedi in pochi minuti. Anche questo ci è sembrato un piccolo insediamento non proprio come Tombomachay ma neanche tanto più grande.

Entrata a Puka Pukara

Puka Pukara, tradotto dal quechua, vuol dire “Fortino rosso” probabilmente questo nome è stato dato dagli inkas perché il colore della terra circostante è rosso scuro.

Dopo che siamo scese dall’auto abbiamo percorso un sentiero fino ad un piccolo ingresso di pietre da dove si accedeva al sito e ai resti degli edifici distaccati lateralmente dal centro nevralgico.

Panorama Puka PukaraAnche il “Fortino rosso”, come molti altri villaggi inkas, fu un centro con diverse funzioni: religiose, sociali, economiche ecc.

Questo villaggio probabilmente fungeva da “tambo” o da deposito “statale” e centro di supporto per la corte che seguiva l’Inka ai bagni purificatori.

Rovine di Puka PukaraAll’interno del sito archeologico, abbiamo visto recinti fatti con pietre non levigate, così come i resti delle mura di cinta e delle piccole abitazioni. Abbiamo camminato seguendo un sentiero che gira intorno al luogo.

Dacci un'opinione sul nostro blog

Siamo passate dentro piazze, resti di abitazioni o magazzini, inoltre, in particolare erano evidenti piccoli canali per l’acqua.

Probabilmente, dovuto alla sua ubicazione, Puka Pukara fu anche un posto di vigilanza e controllo del transito da e per Cuzco.

Abbiamo lasciato Puka Pukara dopo un’ora circa. Luis (peruresponsabile.it) ci ha riportato in auto per andare al seguente sito archeologico  e siamo andati a Qenqo.

2